L’APPRENDIMENTO GUIDATO

MENTORSHIP

La scelta di un giovane dipende dalla sua inclinazione,
ma anche dalla fortuna di incontrare un grande maestro
.

Rita Levi Montalcini

Chi è (il) Mentore? Un consigliere, una guida, un precettore.
Mentore, figlio di Alcimo, è l’itacese a cui Ulisse affidò il figlio Telemaco prima di partire per la guerra di Troia.
In Italia il ruolo del mentore in chirurgia sta prendendo piede a poco a poco. L’incontro con una persona che possa ricoprire un simile ruolo è però purtroppo ancora casuale. Il mentore è invece fondamentale nello svolgimento della carriera chirurgica, talora più importante delle capacità dell’allievo stesso. Egli non è interessato solamente al miglioramento della tecnica chirurgica, ma anche al mentoree come persona.

Il mentore mette a disposizione del suo allievo:

  • Generosità disinteressata di tempo e competenze
  • Impegno
  • Condivisione della rete di conoscenze professionali, al fine di migliorare la crescita dell’allievo e di favorirne la formazione tramite esperienze fuori-sede, in Italia o all’estero.

Un mentore può non avere in sé tutte le qualità che l’allievo cerca, è possibile dunque riconoscere in diversi professionisti figure di riferimento per i diversi aspetti della propria professione.

PROGETTO MENTOR-WIS

Consapevole che la figura del Mentore sta acquisendo un’importanza sostanziale nello sviluppo di carriera e nella realizzazione degli Allievi come persona, WIS Italia ha deciso di promuovere il Progetto Mentor-WIS.

Il progetto Mentor-WIS si propone di individuare coppie di mentore e allievi abbinati in base ad esigenze professionali e professionali al fine di:

  • sostenere lo sviluppo di una carriera che esalti il rispetto dell’equilibrio vita-lavoro, mantenendo il focus sulla qualità della formazione e la ricerca dell’eccellenza
  • promuovere la crescita personale, l’incremento dell’autostima e la fiducia nelle proprie capacità
  • motivare gli allievi a obiettivi di rilevanza scientifica, con la partecipazione a progetti di ricerca clinica

A questi obiettivi seguiranno gli obiettivi specifici che ogni mentore-allievi si prefiggerà sulla base delle esigenze degli allievi e che potranno riferirsi alla introduzione di nuove tecniche così come alla ricerca clinica o di base. Al fine di rendere quanto più organica possibile la formazione del mentore, si prevedrà un approccio multidisciplinare al metodo di apprendimento. Oltre che per la pratica clinica, la struttura multidisciplinare verrà applicata anche alle proposte di ricerca clinica e di base.

Women In Surgery Italia propone di avviare un progetto pilota per l’anno 2022, della durata di un anno, rivolto alle iscritte e agli iscritti dell’associazione. Il progetto sarà coordinato dal Consiglio Direttivo di WIS Italia. I/le mentori saranno individuati tra figure di diversa età e specializzazione che abbiano dimostrato un percorso di eccellenza nel loro ambito e che credano nell’importanza del progetto.

L’intervento è destinato a giovani soci di Women In Surgery Italia che cercano di delineare un profilo professionale in linea con le loro aspettative e sono volti al costante miglioramento personale e lavorativo. Si includono studenti di Medicina, medici in formazione specialistica di tutte le branche chirurgiche e giovani chirurghi.